Cominciare da adulti a suonare il pianoforte: 3 spunti utili

suonare-pianoforte-adulti

Negli anni in cui ho insegnato ho sempre avuto allievi di tutte le età: bambini, ragazzi, adulti e i super adulti.

Sia gli adulti sia i super adulti, come piace chiamarli a me, o si approcciavano per la seconda volta al piano, dopo aver perso le speranze in età più giovane, o erano completamente novelli.

C’è poco da dire, con loro ho davvero imparato che nella vita non c’è nessun proverbio più corretto del “NON È MAI TROPPO TARDI”. Ne sono stati la conferma più tangibile di tutte. 

I vantaggi nell’iniziare da adulti esistono, contrariamente a quanto si pensa.

Eh, ma non ho più la testa di una volta…”, “Eh, ma da giovane il cervello è come una spugna…” o ancora “Eh, ma non ho mica le mani da pianista, io…”

Se anche tu stai tarpando le ali al tuo sogno di imparare a suonare il pianoforte da adulto, iniziando le frasi con un “EH, MA…”, ti consiglio di smettere subito!

L’unico freno che ti impedisce di aprire il cassetto dei sogni rinchiusi è solo la comodità della giustificazione

Uso termini molto duri, lo so. Lo sto facendo apposta. L’unica cosa di cui hai bisogno è proprio quello che tu stesso hai fatto con figli o nipoti: una bella spinta a metterti in gioco e provarci. 

Lo sai di avere un asso nella manica che fa vincere le partite più difficili? 

Hai dalla tua la determinazione necessaria per affrontare un percorso con il piede giusto. Sai benissimo che per progredire è inutile sperare che un giorno ci si svegli con la musica infusa dal cielo. Sai che basta esercitarsi. Questo è proprio ciò che FRENA I BAMBINI E I RAGAZZI. 

Siete pari, insomma.

Vediamo ora come iniziare, perché attribuirsi colpe per non averlo fatto prima non serve a nulla.

Ti do un suggerimento: leggi con calma questo articolo, non divorarlo. 

Anche tu puoi davvero iniziare a suonare. No, non tra una settimana, non domani, non quando ti arriva la tastiera. 

OGGI, o meglio, ADESSO. 

Ti svelo un segreto: per iniziare non serve nemmeno una tastiera ☺ 

1: Suonare il pianoforte a casa e in famiglia da adulti

Che tu abbia figli, un marito o una moglie, genitori anziani o anche solo un compagno o una compagna, sfruttane il lato positivo. 

Sarà fondamentale condividere con le persone con cui convivi la tua decisione di imparare a suonare il pianoforte.

Questa confessione a cuore aperto avrà due conseguenze positive:

  • La prima riguarderà te in prima persona. Annunciare a voce alta una decisione ti mette nella condizione di mantenerla (non temere, non ti umilieranno pubblicamente se dovessi mollare, ma sicuramente ti supporteranno nel percorso);
  • La seconda riguarderà le persone vicine a te. Avranno modo di capire che ti stai seriamente impegnando in qualcosa e comprenderanno serenamente che avrai bisogno di un po’ di tempo per te. 

Ti svelo un altro segreto (te ne sto svelando un bel po’ oggi)

Per diventare un bravo pianista avrai bisogno di tempo, non basterà frequentare le lezioni.

Quindi, adesso su con il morale! Hai trovato la tua attività meditativa/hobbistica in cui cimentarti per migliorare anche il tuo benessere.
All’opera!

2: Quanto tempo dedicare allo studio del pianoforte

Tutti gli adulti al mondo pensano di avere giornate impegnatissime e agende farcite di appuntamenti, riunioni e commissioni importantissime. Beh, molto probabilmente è davvero così!

Per questo motivo ti conviene inserire ancora una voce nella tua agenda o sul calendario del tuo smartphone, questa volta piacevole, in cui ti programmi quando suonare

Già, perde tutta la poesia detto così, vero

Ma fidati di me, quando ti renderai conto che potrai mettere in pausa tutto il resto e sentirai la tua coscienza leggera perché sarai consapevole di non rubare tempo ad altro: mi ringrazierai =)

Pensare “ma si, lo faccio domani” o “eh va beh, oggi salta” non ti aiuterà. Al contrario, ti farà entrare in un circolo vizioso di impegni irrinunciabili e ben presto la tua tastiera sarà impolverata sotto mille scartoffie.

Altro segreto-non segreto per te: smettere è MOLTO PIÙ FACILE. 

3: Ecco quale può essere la soluzione per te

La fortuna di essere adulti, come dicevo prima, sta anche nel fatto di essere più consapevoli, determinati e organizzati. 

Questo fa sì che non sia più necessario una modalità di studio quale quella delle scuole medie o superiori, ma sia più adatto uno stile universitario.

Dove sta la differenza?

Nell’autonomia. 

Proprio così, all’università nessuno ti riprende se non studi. Semplicemente non passi l’esame. Non raggiungi il tuo obiettivo. 

Come per tutti i ragionamenti adulti, starà a te scegliere se studiare tutto la settimana prima o dividerti il carico di lavoro in modo uguale nel tempo per non dover studiare per più di due ore al giorno o, ancora, se preferisci studiare di notte e lavorare di giorno. TUTTO, nei limiti della salute, è fattibile, dipende solo da te. 

La Pianoschool

Proprio per questo motivo ho realizzato un corso completo che puoi seguire da casa tua, nelle ore più comode a te, che ti prenderà per mano dalla prima all’ultima lezione in cui avrai imparato a suonare a orecchio le tue canzoni preferite in autonomia. 

Ci sono lezioni che puoi mettere in pausa, rivedere tutte le volte che vuoi e rallentare in modo da non perderti alcun passaggio. 

Ma non è tutto…

Avrai modo di entrare a far parte, proprio come nei gruppi di studio dell’università, di un gruppo whatsapp dedicato a tutti gli iscritti alla piattaforma, con un abbonamento attivo, in cui ci saranno tutti gli altri studenti più il sottoscritto.
Hai un dubbio? Ti basterà scrivere. 

E in più avrai l’occasione due volte al mese di fare un incontro in videochiamata con me e tutti gli altri studenti che stanno svolgendo il tuo stesso identico percorso. 

Per facilitare il primo passo, ho voluto lasciarti un primo corso gratuito in modo da farti decidere nella più totale autonomia se il percorso fa al caso tuo. 

Lo trovi a questo link: www.pianoschool.it

A questo punto, non ci sono più scuse. 

È giunto il momento, ma soprattutto, HAI TROVATO IL MODO PER INIZARE A ESAUDIRE IL TUO DESIDERIO. 

IMPARARE A SUONARE IL PIANOFORTE

A presto 

Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *